Ultime Notizie

Presentazione

La Scuola Primaria ha la durata di 5 anni scolastici e accoglie alunni dai 6 agli 11 anni.
Questo periodo è un tempo fondamentale per l’apprendimento e la costruzione dell’identità degli alunni, un tempo nel quale si pongono le basi e si sviluppano le competenze indispensabili per mettere in atto un apprendimento che parte dalla scuola e dura per l’intero arco della vita.

Finalità della Scuola Primaria, come riportato nel “Regolamento recante Indicazioni Nazionali per il Curricolo nella Scuola dell’Infanzia e del Primo Ciclo di Istruzione” (Decreto n. 254, Novembre 2012), è la promozione del pieno sviluppo della persona e la promozione dell’alfabetizzazione di base. La Scuola Primaria accompagna gli alunni nell’elaborare il senso della propria esperienza, promuove la pratica consapevole della cittadinanza attiva e l’acquisizione degli alfabeti di base della cultura.

L’obiettivo dell’insegnamento è quello di fornire agli alunni gli strumenti per la loro autonomia di pensiero, di ricerca e di apprendimento. I docenti della Scuola Primaria sono chiamati non solo a erogare conoscenze agli alunni, ma anche a stimolare le loro capacità di affrontare e risolvere problemi: insegnare ad apprendere.

La Scuola Primaria nel contesto contemporaneo ha il compito di gestire la complessità sociale, di promuovere esperienze di apprendimento, di formare alunni in grado di vivere in modo competente per poter garantire a tutti il successo formativo, anche agli alunni riconosciuti portatori di BES (Bisogni Educativi Speciali).

Le discipline oggetto di insegnamento

Italiano: permette di sviluppare competenze linguistiche, come componente essenziale per le abilità necessarie nella quotidianità, e favorisce l’acquisizione degli strumenti linguistici nella forma di comunicazione orale e scritta, per il possesso di una reale alfabetizzazione.

Matematica: promuove la capacità di utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico, di confrontare e analizzare figure geometriche, di individuare e risolvere problemi. Potenzia le capacità di analizzare dati e interpretarli, sviluppando deduzioni e ragionamenti, e formulare previsioni utilizzando tabelle e grafici. Promuove abilità di calcolo orale e scritto.

Lingua inglese: introduce alla conoscenza di una seconda lingua. Per raggiungere tale scopo, l’Istituto propone, per la classe quinta di ogni anno scolastico, un progetto di lettorato, mediante l’affiancamento di un esperto di madrelingua all’insegnante di classe. Al termine dell’anno scolastico gli alunni si sottopongono all’esame previsto dalla certificazione Cambridge.

Storia: consente di conoscere fatti ed eventi del passato, la straordinaria sedimentazione di civiltà, rintracciabili attraverso il patrimonio culturale che la Costituzione impegna tutti a tutelare.

Geografia: promuove lo studio demografico, socio-culturale e politico-economico, con una grande attenzione riservata ai temi ambientali.

Scienze: stimola un metodo di indagine fondato su osservazioni dei fatti, sulla loro interpretazione, sullo spirito di ricerca.

Arte e immagine: permette di migliorare non solo la capacità creativa personale, ma anche la comprensione delle composizioni artistiche in grado di stimolare una sensibilità estetica.

Musica: linguaggio universale, offre uno spazio all’espressione personale e di gruppo. L’attività musicale è condotta da una insegnante con qualifica professionale specifica. Per questa disciplina è previsto il Laboratorio di Coro

Educazione fisica: incentiva la conoscenza del sé, la consapevolezza della propria identità personale al fine di costruire una dimensione di benessere personale e di condivisione all’interno di gruppi. Promuovere attività motorie e sportive significa anche migliorare le relazioni. L’attività motoria è condotta da un insegnante con qualifica professionale specifica.

Tecnologia: fornisce uno sguardo approfondito su sistemi complessi, avvia all’utilizzo del computer e delle numerose applicazioni, anche attraverso un uso responsabile delle moderne tecnologie

Religione cattolica: è disciplinata dagli accordi concordatari in vigore e in sintonia con i principi ispiratori della Scuola Cattolica (D.P.R. 11 2 2010).

 

Orari

Durante una giornata scolastica le attività didattiche prevedono 6 ore di lezione.

Settimanalmente la scansione oraria del curricolo è la seguente:

  • italiano: 10 ore nelle classi 1° e 2°; 9 ore nelle classi 3°, 4°, 5°.
  • lingua inglese: 2 ore in 1° e 2°; 3 ore in 3°, 4°, 5°.
  • storia/cittadinanza e costituzione: 3 ore in tutte le classi;
  • geografia: 2 ore in tutte le classi;
  • matematica: 7 ore in tutte le classi;
  • scienze: 2 ore in tutte le classi;
  • musica: 2 ore nelle classi 1° e 2°; 1 ora in 3°,4°, 5°.;
  • arte e immagine: 2 ora in tutte le classi;
  • educazione fisica: 2 ore in tutte le classi;
  • informatica/tecnologia: 1 ora in 1° e 2°; 2 ore in 3°, 4°, 5°.
  • insegnamento religione cattolica: 2 ore in tutte le classi;

La giornata scolastica è così riassunta:

  • 08:00 – 08:20 Accoglienza
  • 08:20 – 09:10 Prima ora di attività
  • 09:10 – 10:00 Seconda ora di attività
  • 10:00 – 10:50 Terza ora di attività
  • 10:50 – 11:05 Intervallo
  • 11:05 – 11:55 Quarta ora di attività
  • 11:55 – 12:45 Quinta ora di attività
  • 12:45 – 13:15 Pranzo
  • 13:15 – 14:10 Ricreazione in cortile
  • 14:10 – 15:00 Sesta ora di attività
  • 15:00 – 15:50 Settima ora di attività
  • 16:00 Uscita

 

Offerta Formativa

La finalità della Scuola Primaria, come indicato nel “Regolamento recante Indicazioni Nazionali per il Curricolo nella Scuola dell’Infanzia e del Primo Ciclo di Istruzione” (Decreto n. 254, Novembre 2012), è principalmente la promozione del pieno sviluppo della persona e dell’alfabetizzazione di base.
In questo orizzonte si svolge l’attività educativo-didattica e prende forma uno dei pilastri pedagogici su cui si fondano le nuove indicazioni, ovvero la centralità della persona che, secondo il testo ministeriale, è il soggetto del percorso formativo. Lo studente considerato in tutti i suoi aspetti (cognitivi, affettivi, relazionali, corporei, estetici, etici, spirituali e religiosi) è posto al centro dell’azione educativa.

La Scuola Primaria si prefigge, inoltre, quale obiettivo prioritario, l’inclusione sociale e culturale attraverso il sistema dell’istruzione. La padronanza degli alfabeti di base è essenziale per tutti gli alunni, in modo particolare. per quelli che vivono in situazioni di svantaggio: quanto più  solide saranno le strumentalità culturali apprese nella Scuola Primaria, tanto maggiori saranno le probabilità di inclusione sociale e di esercizio della cittadinanza attiva.

La scuola si propone come una comunità educante che accoglie, sostiene, valorizza la persona nel suo processo di formazione, attraverso lo sviluppo delle competenze di ciascuno, attraverso il dialogo con le famiglie e con il territorio. In tal senso, risultano rilevanti i rapporti con l’extrascuola mediante l’adesione a iniziative congruenti con le attività didattiche da svolgersi in un “aula scolastica” decentrata sul territorio.
La scuola, in tutte le sue componenti, promuove una proficua collaborazione e corresponsabilità con la famiglia finalizzate alla condivisione dei bisogni degli alunni. È essenziale che i bisogni educativi possano essere recepiti e trovino adeguate risposte, in un ambiente di apprendimento orientato al benessere e alla promozione di reali processi di sviluppo cognitivo e personale, al successo scolastico.

Laboratori didattici

Nelle attività didattiche, un posto di rilievo occupano i laboratori che promuovono la dimensione di partecipazione e di protagonismo degli alunni, offrendo loro notevoli opportunità di crescita e, miglioramento  l’offerta formativa. A titolo esemplificativo, se ne indicano alcuni che scaturiscono da progetti specifici e vengono condotti in attività laboratoriale:

  • Il “Laboratorio di musica“, condotto nelle classi prime e seconde. L’attività è condotta da una insegnante con qualifica specifica.
  • La disponibilità dell’aula d’informatica attrezzata con computer, video proiettore e pannello murale per la proiezione, permette di svolgere un percorso di conoscenza delle periferiche e di numerosi programmi e applicazioni informatiche.
  • Il Laboratorio “Lingua inglese” con la finalità di potenziare la conoscenza della lingua inglese delle classi terze, quarte e quinte, permette di aggiungere un’ora di inglese condotta in dimensione laboratoriale.
Torna su